COD Black Ops Cold War in smartworking, Raven conclude il titolo da remoto – Videogiochi.com | Tutti i giochi per PC, console, smartphone e tablet

COD Black Ops Cold War-2
COD Black Ops Cold War smart-working (screenshot YouTube)

Nonostante la pandemia durante uno dei progetti più importanti di Raven, viene concluso. COD Black Ops Cold War, il lavoro da remoto

Nel periodo della pandemia, a marzo 2020, COD Black Ops Cold War è stato comunque portato a termine. Infatti, nonostante le restrizioni, è riuscito a raggiungere la vendita al pubblico il 13 novembre dello stesso anno.

Prima dello scattare della quarantena, gli sviluppatori stavano lavorando al progetto del videogame già da diversi mesi. Poi, tutti i dipendenti, sono stati costretti a lavorare da casa. Ovviamente il tutto è stato reso ancora più difficile se non impossibile. Anche se scrittura, programmazione, design e art sono cose che possono essere svolte da remoto hanno trovato diverse complicazioni durante lo sviluppo.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Fortnite e Huawei, come scaricarlo sullo smartphone

COD Black Ops Cold War nonostante la pandemia viene concluso in smartworking

COD Black Ops Cold War
COD Black Ops Cold War smart-working (screenshot YouTube)

Nonostante la situazione ha inizialmente scoraggiato tutti, il piano è stato quello di far uscire Cold War a novembre. Per compiere questo scopo, il primo problema affrontato è stata la realizzazione dei kit di registrazione da remoto. In questo modo ogni attore ha dovuto trasformare la propria casa in piccoli studi di registrazione, dove è potuto iniziare il lavoro vero e proprio.

Con ogni registrazione raccolta, Raven, è riuscita ad assemblare tutte le voci per ogni personaggio. Inoltre il team ha dovuto anche inventare un modo per realizzare il motion capture, utile per le animazioni del cast del gioco.

L’intero lavoro è stato assemblato senza avere la possibilità di confrontarsi faccia a faccia con i colleghi. Lavorare da remoto è risultato essere una grande soluzione in quanto, ogni attore, ha avuto la possibilità di dedicare ogni momento libero a disposizione.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Le carte Pokémon servono…per pagare gli studi: il curioso caso

Dallo smartworking, Raven, è riuscita ad ottenere il massimo in quanto ogni cosa imparata può essere applicata per le future lavorazioni da remoto. Nonostante tutto, è riuscita a concludere lo sviluppo di Cold War nei tempi previsti e con un ottimo risultato.